Pensiero computazionale alla scuola dell’infanzia e alla scuola elementare

 
  • Presentazione
  • Nell’odierna società digitale il pensiero computazionale, ovvero la capacità di risolvere problemi concreti tramite algoritmi, è considerato una competenza fondamentale per tutte le cittadine e tutti i cittadini, al pari delle competenze di lettura, di scrittura e di calcolo. Si tratta di una competenza che va sviluppata a partire dai primi anni di scolarità. Questo corso intende fornire ai docenti e alle docenti di scuola dell’infanzia e di scuola elementare basi teoriche, indicazioni didattiche e numerosi esempi concreti per poter contribuire allo sviluppo delle competenze di pensiero computazionale dei propri allievi e delle proprie allieve. In particolare, saranno considerate sia attività didattiche che prevedono l’utilizzo di tecnologie, sia attività didattiche senza l’utilizzo di tecnologie, in modo da permettere di svolgere queste attività indipendentemente dalla dotazione tecnica della sede. Il corso non richiede nessuna conoscenza pregressa in ambito tecnologico. Il corso è frutto di una collaborazione tra CERDD e DFA.
  • Obiettivi
  • Al termine del corso il docente: - conosce i principi su cui si fonda il concetto di “pensiero computazionale”; - ha sperimentato diverse attività didattiche che favoriscono lo sviluppo del pensiero computazionale; - ha riflettuto su come progettare e proporre attività di pensiero computazionale nella propria classe.
  • Crediti di studio
  • 0 ECTS
Maggiori informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento
    Formazione Continua
    Piazza San Francesco 19, 6600 Locarno
    +41 (0)58 666 68 14
    dfa.fc@supsi.ch, www.supsi.ch/dfa
    CHE-108.955.570 IVA