Ricerca corsi

Quando il problema… non è il problema!

  • Codice
  • DFA 190
  • Presentazione
  • La matematica è una disciplina che si presta frequentemente a vissuti di inadeguatezza da parte degli studenti. Numerose ricerche evidenziano come i vissuti affettivi ed emotivi giochino spesso un ruolo cruciale nell’apprendimento delle diverse discipline, in particolare della matematica. I fenomeni ansiosi legati alla paura di sbagliare possono interferire pesantemente con la riuscita in questa disciplina, creando veri e propri blocchi della performance. Studenti con buone capacità corrono il rischio di fallire se non imparano a gestire efficacemente la paura di sbagliare. Ma la paura è insita nello studente o può essere influenzata dallo stile relazionale e comunicativo degli insegnanti e dei genitori? Come è possibile intervenire per evitare che tale emozione diventi invalidante per l’apprendimento? Questo corso incentrato sull'applicazione in aula di buone pratiche e strumenti di ricerca consentirà di rispondere a queste tematiche.
  • Obiettivi
  • Il corso si propone di far conoscere: - il funzionamento dei disturbi d’ansia legati alla paura della prestazione; - risultati di ricerca sul tema del ruolo dei fattori affettivi sull’apprendimento della matematica; - modalità comunicative e relazionali che possono danneggiare o favorire i vissuti emotivi degli allievi nei confronti della disciplina. Il corso si propone inoltre di fornire strumenti specifici per - conoscere i vissuti emotivi del docente e dei propri allievi prima di una performance o di un primo argomento matematico attraverso la somministrazione di semplici ed efficaci strumenti di ricerca; - sperimentare con i propri allievi modalità comunicative che sono risultate efficaci nel permettere loro di vivere con più tranquillità e maggior soddisfazione l'esperienza di apprendimento in ambito matematico; - valutare l'efficacia delle strategie applicate in termini di cambiamento emotivo all'interno di un disegno di ricerca predisposto.
  • Destinatari
  • Docenti di matematica alle scuole medie e docenti di sostegno pedagogico che collaborano con loro.
  • Requisiti
  • Disponibilità a sperimentare sul campo l'impatto concreto delle strategie proposte.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza con ECTS. La certificazione del corso, per chi intende conseguirla, consiste in un esempio scritto di applicazione pratica di una delle modalità proposte al corso e del loro esito.
  • Crediti di studio
  • 3 ECTS
  • Programma
  • Struttura del corso: - contatto iniziale tramite teams di 45 minuti per definire le modalità di sperimentazione; - 4 incontri formativi; - 4 incontri operativi di supervisione e accompagnamento dei docenti sulla sperimentazione in atto. Argomenti trattati: - Evidenziare, alla luce degli studi sulla motivazione quali sono le caratteristiche efficaci degli ambienti ben motivanti e quali invece sono pratiche fallimentari che portano a maggior demotivazione e a peggiori risultati sull’apprendimento della matematica. - Conoscere il funzionamento delle manifestazioni ansiose nello studente: evitamento del compito, somatizzazioni ansiose e demotivazione al processo di apprendimento. - Conoscere strategie di problem solving che possono essere utilizzate quando uno studente è in ansia. - Conoscere strategie ed esempi di interventi mediati dal docente che si sono rivelati efficaci per aiutare gli studenti ad affrontare la prestazione con il coraggio di osare piuttosto che con la paura di sbagliare. - Implementare una "ricerca partecipativa" tra docenti e ricercatori, da attuarsi con i propri allievi per la rilevazione degli stati emotivi in relazione alla matematica. Il confronto continuo e sistematico tra i partecipanti alla ricerca sulla documentazione dei risultati e dei processi messi in atto nei contesti scolastici, costituirà la base riflessiva e di analisi di impatto.
  • Durata
  • 32 ore-lezione.
  • Responsabile/i
  • Claudio Della Santa, responsabile formazione continua del Dipartimento formazione e apprendimento SUPSI.
  • Relatore/i
  • Piera Malagola, docente Dipartimento formazione e apprendimento SUPSI, psicologa e psicoterapeuta, ricercatrice associata presso il Centro di Terapia Strategica di Arezzo. Silvia Sbaragli, professoressa SUPSI in Didattica della matematica e responsabile del Centro competenze di didattica della matematica. Collaborazione per l'impianto teorico della sperimentazione: Giancarlo Gola, professore SUPSI in Scienze dell’educazione.
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 18 agosto 2021.
  • Date
  • Incontro di contatto: 8 settembre 2021 Incontro formativi: 20 ottobre, 17 novembre 2021 Incontro operativo di supervisione: 1 dicembre 2021 Incontro formativo: 12 gennaio 2022 Incontro operativo di supervisione: 2 febbraio 2022 Incontro formativo: 23 febbraio 2022 Incontri operativi di supervisione: 16 marzo, 6 aprile 2022
  • Orari
  • Primo incontro di contatto: 13.30.14.15 Otto incontri formativi e operativi di supervisione: 13.30-16.50.
  • Luogo
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento, Locarno.
  • Costo
  • Gratuito per docenti cantonali e comunali.
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento Piazza San Francesco 19 CH-6600 Locarno T +41 (0)58 666 68 14/18 dfa.fc@supsi.ch www.supsi.ch/dfa
Maggiori informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento
    Formazione Continua
    Piazza San Francesco 19, 6600 Locarno
    +41 (0)58 666 68 14
    dfa.fc@supsi.ch, www.supsi.ch/dfa
    CHE-108.955.570 IVA