Ricerca corsi

Lean Thinking and Lean Office Fundamentals: Come portare i concetti chiave del lean thinking in azienda per focalizzarsi sul valore e avviare il miglioramento continuo

  • Codice
  • DTI 462
  • Presentazione
  • Il Lean Thinking è il pensiero che sta dietro ai principi, ai metodi e agli strumenti del Lean Manufacturing che sono ormai così diffusi e che poi sono stati estesi progressivamente alla logistica, alla gestione amministrativa ed a tutti i processi che trasformano informazioni (Lean Office, Lean Software Development), fino ad arrivare al Lean Management. Si tratta di un approccio mentale ma anche di un insieme di strumenti interamente centrati sul valore prodotto e sul cliente, in cui la riduzione a zero di sprechi, code, errori e blocchi porta ad aumentare la qualità e la velocità dei risultati ma anche la soddisfazione sul lavoro di chi lo svolge. Con questo corso introduttivo potrete farvi un'idea ma anche avere alcuni strumenti concreti da utilizzare immediatamente a livello personale o di piccolo gruppo. Il corso può quindi essere utile in preparazione di un "evento kaizen" o di altre occasioni di avviamento di progetti "lean" ma anche come intervento a sé stante, per farsi un'idea precisa e acquisire alcune tecniche base, come le 5S o l'analisi delle cause, da utilizzare subito per avviare il miglioramento continuo nella propria unità organizzativa..
  • Obiettivi
  • - Spiegare ai vostri colleghi quali sono i principi del Lean Thinking (da dove arrivano e perché sono utili) - Illustrare i principali metodi e strumenti del Lean Management (tra i quali: Caccia agli sprechi, Approccio Kaizen, 5S, PDCA, Mappa di processo, Analisi delle cause) - Descrivere e applicare il metodo 5S per ottimizzare la posizione di lavoro (in particolare per le attività in ambito d'ufficio) - Applicare i passi per arrivare ad una visione per processi alla propria organizzazione - Utilizzare la Value Stream Map
  • Destinatari
  • Persone con responsabilità manageriali (tutte le aree: Commerciale, Produzione, Ingegneria, Servizio Clienti…) e coinvolte nella gestione di progetti complessi. Project e Program Manager (le pratiche lean possono essere applicate anche nelle attività di progetto e molti progetti hanno a che fare con il miglioramento dei processi, dell’efficienza e delle modalità di lavoro in genere); Responsabili di produzione, ingegneria, manutenzione, qualità a vari livelli (per i quali la conoscenza dei fondamenti del Lean costitusce uno strumento di base); Product Manager e Business Analyst (per avere una visione di insieme e passare poi, ad esempio, ad approfondire le tematiche del Lean Product Development); Demand Manager e Analisti IT (per la visione di insieme ma anche per semplificare, migliorare, alleggerire i processi di raccolta e raffinamento dei requisiti e in generale i flussi di lavoro)
  • Requisiti
  • Non ci sono particolari prerequisiti se non quello di avere un po’ di esperienza, anche minima, dei contesti organizzativi e la disponibilità a valutare e sperimentare nel tempo metodologie strutturate che possono portare miglioramenti e vantaggi.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza. 2 crediti di studio ECTS subordinati al superamento dell'esame finale.
  • Crediti di studio
  • 2 ECTS
  • Programma
  • - Punti di vista sul valore: Le dimensioni del valore, chi è responsabile di accorgersi di sprechi e opportunità? Catena del valore: Una visione di insieme collegata a contributo di ciascuno dei presenti; Perché il Lean? Sprechi, Forza competitiva, Soddisfazione nel lavoro - Cos'è il Lean? Da dove arriva il Lean, capire la storia per cogliere i punti essenziali; I principi base attraverso alcuni esempi pratici; Caccia agli sprechi e Kaizen: Avvicinarsi al lean thinking attraverso la caccia agli sprechi. Video didattico e attività d'aula - Gli sprechi in ufficio: analisi dell’auto-caso (ognuno analizza il proprio contesto di lavoro); Gli "sprechi relazionali": quali sono le trappole e come evitarle - Il metodo 5S; 5S in fabbrica: un caso concreto; 5S in ufficio: Clean Desk; Clean Hard Disk/Shared Folder; Clean Desktop; Light Archives; Easy to Find Ref; Templates & Checklists; Kaizen e PDCA; Progettiamo un esperimento (ognuno lavora sugli sprechi identificati in precedenza nel proprio contesto di lavoro) - Visione per processi: perché non possono esistere organizzazioni senza processi e come far si che tutti lo vedano; Come mappare i processi correnti; Value Stream Map - Completiamo la Value Stream Map del processo di riferimento (su casi dei partecipanti); 2 tecniche di problem solving: 5w+2h e Diagramma di Ishikawa; Conclusioni: come utilizzare tutto questo, da domani
  • Durata
  • 24 ore-lezione
  • Responsabile/i
  • Antonio Bassi, responsabile Formazione continua DTI, SUPSI
  • Relatore/i
  • Alessandro Gianni. Manager e Consulente organizzativo. Esperto di miglioramento dei processi, team coaching, design thinking e facilitazione del cambiamento. All'inizio della sua carriera ha lavorato in una major della Consulenza Direzionale e poi in una grande azienda multinazionale di telecomunicazioni gestendo persone, progetti e budget nelle aree del Servizio Clienti, Information Technology, Controllo di Gestione, Sviluppo nuovi prodotti, Risorse Umane. Combina la sua esperienza manageriale con la conoscenza di diverse metodologie (lean, business process management, project management, change management, U Theory) per co-progettare percorsi di ideazione e realizzazione dei cambiamenti desiderati in diverse situazioni. E' anche Consigliere direttivo e responsabile della Formazione di Assochange (Associazione italiana di Change Management) e professore a contratto alla SUPSI di Lugano (Process Management, Design Thinking, Personal Effectiveness, U Theory). Come autore e speaker crea contenuti e-learning e video e partecipa a webinars e conferenze sui temi del change management, innovazione organizzativa, leadership ed l'engagement.
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 23 febbraio 2022
  • Date
  • 8, 10, 17, 18, 23, 31 marzo 2022
  • Orari
  • 17.30-21.00
  • Luogo
  • Il corso avrà luogo in modalità online
  • Costo
  • CHF 1'200.00 È previsto uno sconto del 10% per i soci individuali di AFTI, AITI, ATED e itSMF.
  • Informazioni di contatto
  • antonio.bassi@supsi.ch
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento tecnologie innovative Polo universitario Lugano - Campus Est Via La Santa 1 CH-6962 Lugano-Viganello www.dti.ch/fc dti.fc@supsi.ch
Maggiori informazioni
  • SUPSI, Dipartimento tecnologie innovative
    Polo universitario Lugano - Campus Est, Via la Santa 1
    CH-6962 Lugano – Viganello
    Tel.: +41 (0)58 666 65 11
    E-mail: dti.fc@supsi.ch
    CHE-108.955.570
Corsi che potrebbero interessarti