Ricerca corsi

La Visione manageriale nella complessità: capire gli ecosistemi di business e anticiparne le dinamiche

  • Codice
  • DEASS ES 3.11
  • Presentazione
  • Perché siamo arrivati impreparati ad un evento prevedibile come la Pandemia? Che cosa c’entra lo straordinario successo di un gioco di carte con il modo con cui l’Iphone ha sbaragliato Nokia? Per quale ragione qualcuno ha saputo anticipare la crisi dei Subprime e ne ha anche tratto un enorme profitto? Come è riuscito un movimento non violento come quello di Gandhi a conquistare l’indipendenza indiana e a dividersi subito dopo in modo conflittuale con la nascita del Pakistan? Come ha fatto la Shell ad anticipare la crisi del petrolio negli anni 70? Tutte queste domande hanno nella risposta un fattore comune: sono eventi prodotti da sistemi complessi che sono od erano anticipabili. Chiunque si trovi in una posizione di manageriale ha la necessità di anticipare il più possibile gli eventi e di fare scelte conseguenti. Questo è possibile a patto di sviluppare la visione sistemica, una capacità fondamentale per muoversi in un modo moderno volatile, incerto, complesso e ambiguo (VUCA). Tale capacità è infatti alla base di un decision making efficace e proattivo, che è quindi in grado di anticipare fenomeni ed evoluzioni prima che si siano manifestati in tutta la loro portata e cogliendone appieno opportunità e rischi. Essa è quindi il presupposto fondamentale di analisi e costruzione di scenari strategici predittivi. Una capacità che dovrebbe essere perciò parte delle risorse a disposizione di ogni manager e leader di qualunque organizzazione.
  • Obiettivi
  • Il corso si propone di consentire ai partecipanti di: • Imparare a leggere un ecosistema di business e a comprenderne le dinamiche, interconnettendo elementi economici, organizzativi e psico-sociali. • Individuare e capire gli elementi fondamentali della propria organizzazione e del suo contesto • Leggere i segnali “deboli” per intercettare l’insorgere delle dinamiche significative prima che producano situazioni di crisi • Apprendere le tecniche e le metodologie mappare il proprio contesto e costruire scenari predittivi per un efficace decision making
  • Destinatari
  • Imprenditori, liberi professionisti, dirigenti, quadri e responsabili di settore di aziende industriali e di servizi, pubbliche e private, collaboratori con responsabilità gestionali, capi progetto.
  • Requisiti
  • Conoscenze di base di management e organizzazione aziendale.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza Crediti di studio 1 ECTS valido per i seguenti percorsi formativi: • Certificate of Advanced Studies (CAS) in Empowering Skills • Diploma of Advanced Studies (DAS) in Professional Development Journey La certificazione e il conseguente ottenimento dei relativi crediti di studio ECTS è facoltativa per chi si iscrive esclusivamente al singolo modulo, mentre è obbligatoria per chi è iscritto al percorso CAS Empowering Skills o al DAS Professional Development Journey.
  • Crediti di studio
  • 1 ECTS
  • Programma
  • • I sistemi complessi: o Covid-19, Subprime, Gandhi, Magic e l’Iphone: è tutta una questione di dinamiche. o Cartesio aveva torto: studiare le parti non significa capire il sistema. o Complicato non è complesso: perché è più facile gestire il mio orologio che il mio giardino o Com’è fatto un qualunque ecosistema complesso: variabili, costanti, interrelazioni o Come mai l’efficienza di un’azienda e la motivazione dei suoi collaboratori non vanno come una linea retta: la dinamica non lineare dei sistemi organizzativi complessi o Come il project management tradizionale è entrato in crisi ed è nato Agile • Interconnessioni o Una fila di birilli su una strada: come una soluzione locale genera un problema globale o Chernobyl: come e perché le crisi non nascono mai per un singolo evento o Interconnettere per creare innovazioni disruptive • La mappatura di un sistema complesso o Cosa è dentro e cosa è fuori: aziende e organizzazioni sono sistemi aperti. Il problema del confine del sistema o Cosa guardare: - anatomia di un’industria manifatturiera e conseguenze strategiche - anatomia di una catena distributiva al dettaglio e conseguenze strategiche - anatomia di una società di servizi di ingegneria e conseguenze strategiche - Battere il colera guardando una mappa: l’importanza dei dati e del modo come li rappresentiamo per l’emersione di pattern significativi • Mappare lo scenario strategico o Muoversi nell’incertezza: scenario planning o Gli elementi base dello scenario strategico o Mindtraps: bias e trappole emotive e cognitive che ci condizionano nella mappatura o Factfulness: i fatti e la loro rilevanza. Saper dar senso ai dati o Cogliere i segnali deboli e anticipare le dinamiche • Kill your company: rendere la propria azienda anti-fragile o Fragilità e antifragilità sistemiche o Gli eventi a coda larga e le organizzazioni antifragili
  • Durata
  • 12 ore-lezione
  • Metodo di valutazione
  • Il modulo prevede una certificazione finale consistente in un elaborato in cui viene richiesto, secondo le modalità indicate dal docente, l'applicazione o la riflessione critica rispetto a quanto appreso durante le ore di lezione.
  • Responsabile/i
  • Eliana Stefanoni, Formazione continua Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale SUPSI, area Economia aziendale
  • Relatore/i
  • Andrea Abbatelli è partner di Kiai, è consulente di organizzazione, formatore manageriale e business coach. È attualmente a.i. Chief Operating Officer di Hydag AG. È stato Direttore del personale, dei servizi generali e dell’IT di aziende farmaceutiche multinazionali, coinvolte in operazioni di merger & acquisition, spin off e cambiamento strategico. Ha coordinato numerosi progetti di riorganizzazione e cambiamento orientato all’efficienza e al miglioramento dei processi, sviluppo manageriale e della rete vendita per aziende rilevanti in settori di mercato diversi (ICT, Bancario, Industriale, Farmaceutico, Servizi, Retail). Insegna Gestione Risorse Umane alla Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI) e alla Camera di Commercio del Ticino. Ha insegnato presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli studi di L’Aquila. È counselor diplomato alla Scuola Transazionale Berne di Milano.
  • Bibliografia
  • Iscrizione ai corsi
  • 28 marzo 2022
  • Date
  • 1 aprile 2022 (09.00-12.30; 13.30-17.00) 11 aprile 2022 (09.00-12.30)
  • Orari
  • 09.00-12.30; 13.30-17.00
  • Luogo
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale Stabile Suglio, CH-6928 Manno
  • Costo
  • CHF 1'150.- La quota comprende il rilascio dell’attestato e la documentazione didattica. Il pagamento dovrà essere effettuato online, tramite uno dei seguenti metodi: VISA, Mastercard, Postfinance o Twint. Il partecipante riceverà un'email prima dell’inizio del corso con un link per provvedere al bonifico online.
  • Osservazioni
  • Il numero dei partecipanti è limitato a 15.
  • Informazioni di contatto
  • eliana.stefanoni@supsi.ch
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale Stabile Suglio, Via Cantonale 18 CH-6928 Manno T +41 (0)58 666 61 23 F +41 (0)58 666 61 21 deass.economia.fc@supsi.ch www.supsi.ch/fc
Maggiori informazioni