Ricerca corsi

Tassazione in Svizzera e in Italia dei prodotti finanziari, tenuto conto della CDI applicabile. Tassazioni privilegiate in Svizzera e in Italia per le persone facoltose (dispendio e neo-residenti)

  • Codice
  • DEASS FDF_2021_4
  • Presentazione
  • Nel Modulo 4 verranno esposte le basi legali e le prassi relative all’imposizione svizzera dei prodotti finanziari, comprese le criptovalute. Da un profilo pratico, si farà cenno ai vari regimi di imposizione alla fonte in Svizzera (imposta preventiva) e nei principali centri economici. Sulla base della normativa italiana, verranno esposti brevemente i criteri di collegamento della potestà impositiva: presupposti territoriali e soggettivi per le persone fisiche (con espansione del concetto di residenza), sovrapposizione dei criteri e conseguente doppia imposizione, convenzioni contro le doppie imposizioni e ulteriori rimedi possibili. Fatta tale premessa, si passerà in rassegna la classificazione dei redditi di natura finanziaria, le modalità di calcolo (lordo vs. netto), l’utilizzabilità delle perdite e, quindi, i criteri di tassazione e le problematiche conseguenti al riconoscimento del credito d’imposta sui soli redditi soggetti a IRPEF. Ritenuta la rilevante pratica di tali regimi per determinati segmenti della clientela private banking, verrà, inoltre, fornita una spiegazione riguardante i regimi privilegiati previsti dalla Svizzera (imposizione secondo il dispendio) e dall’Italia (tassazione per i neo-residenti) in favore di persone facoltose.
  • Crediti di studio
  • 0 ECTS
  • Relatore/i
  • Francesco Baccaglini, partner at Alvarium Investment Managers (Suisse) SA, avvocato fiscalista, fiduciario commercialista, Master of Advanced Studies SUPSI in Tax Law Marco Compagnino, Adv. LL.M., Avvocato e Dottore commercialista Giordano Macchi, Vicedirettore, Divisione delle contribuzioni, Bellinzona Samuele Vorpe, Responsabile Centro competenze tributarie della SUPSI
Maggiori informazioni