Ricerca corsi

Latino digitale

  • Codice
  • DFA 178
  • Presentazione
  • Il corso mira a offrire un aggiornamento sulle competenze digitali per la lingua e la cultura latina agli insegnanti. La situazione determinata dal COVID 19 e la necessità di identificare strategie e tattiche efficaci per l’insegnamento a distanza obbligano a un ripensamento epistemologico del ruolo del docente di fronte alle tecnologie digitali nelle discipline umanistiche. Il momento formativo ha lo scopo di fornire una prima informazione ai docenti sugli strumenti open access e sulle modalità di uso in aula e a favorire un’interazione tra professori per realizzare insieme attività attraverso piattaforme come Moodle. Il corso potrà essere svolto in presenza o a distanza, se la situazione non consentirà alternative.
  • Obiettivi
  • I temi non saranno trattati rigidamente negli interventi, ma potranno essere scanditi con maggiore o minore approfondimento a seconda degli interessi e delle richieste dei docenti. Sarà comunque sempre prevista una parte di laboratorio. Produzioni: i docenti partecipanti saranno invitati liberamente a produrre un’attività didattica e a metterla in comune per costruire un repositorium di buone pratiche didattiche e di esempi.
  • Destinatari
  • Docenti di Latino di III e IV media delle scuole medie ticinesi.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza
  • Crediti di studio
  • 0 ECTS
  • Programma
  • 1. Come inserire nell’insegnamento di III e IV media elementi di cultura materiale, epigrafi e rudimenti di testi letterari: creazione di unità didattiche e verifiche. 2. Come utilizzare la didattica multimediale nell’insegnamento della lingua e della cultura latina. Esame critico degli strumenti open access, creazione di unità didattiche, verifiche. 3. Piattaforme: Moodle, esempi di GSuite. 4. Siti open access e strumenti online per la costruzione di esercizi.
  • Durata
  • 2 incontri della durata di 3 ore ciascuno per un totale di 6 ore.
  • Relatore/i
  • Andrea Balbo, professore associato di Lingua e letteratura latina presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Torino. Insegna Lingua e letteratura latina presso l’Università della Svizzera italiana a Lugano e Didattica del latino nella formazione DFA SUPSI 2020-21.
  • Bibliografia
  • • Andrea Balbo, Insegnare latino. Sentieri di ricerca per una didattica ragionevole, Torino, UTET Università, 2007 [in preparazione una seconda edizione] • Andrea Balbo, Materiali e metodi per una didattica multimediale del latino, Testi e manuali per l’insegnamento universitario 136, Bologna, Pàtron Editore, 2017 [a breve sarà disponibile una seconda edizione] • Renato Grimaldi, A scuola con i robot. Innovazione didattica, sviluppo delle competenze e inclusione sociale, Bologna 2015
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 15 gennaio 2021.
  • Date
  • 10 febbraio e 24 febbraio 2021.
  • Orari
  • 14.30-17.30
  • Osservazioni
  • Andrea Balbo, professore associato di Lingua e letteratura latina presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Torino. Insegna Lingua e letteratura latina presso l’Università della Svizzera italiana a Lugano e Didattica del latino nella formazione DFA SUPSI 2020-21. Le sue ricerche vertono prevalentemente sull’oratoria e sulla declamazione romana di età imperiale, su Cicerone, Seneca, gli storici e sugli scrittori tardoantichi (Ausonio, Macrobio, Rutilio Namaziano); si occupa anche di ricezione degli autori greci e latini, di relazioni fra pensiero orientale e occidentale antichi, di storia della filologia classica, di autori neolatini e di didattica delle lingue classiche, con particolare attenzione alle applicazioni multimediali per il loro studio e alle digital humanities. In quest’ambito è stato docente presso la S.I.S. Piemonte di Didattica della lingua e della letteratura latina, poi coordinatore e docente nei corsi abilitanti 143 e TFA e PREFIT; socio della Fondazione Valla, è membro del CIFIS Piemonte (Centro Interateneo di Formazione Insegnanti Secondari), direttore del CIRDA (Centro Interdipartimentale per la Ricerca didattica e l’aggiornamento dell’Università di Torino), delegato ERASMUS di StudiUm e della Scuola di Scienze Umanistiche, membro del collegio di Dottorato in Lettere dell’Università di Torino. Ha al suo attivo quattro monografie scientifiche (due dedicate alla didattica del latino, due all'oratoria di età imperiale), più di 80 articoli e contributi scientifici in varie lingue, numerose recensioni e prodotti multimediali; partecipa a numerosi progetti internazionali e nazionali, tra cui Digiliblt (Digital Library of Late Antique Latin Texts, www.digiliblt.unipmn.it), FRRO (Fragments of Roman Republican Orators, http://www.frro.gla.ac.uk), è vicepresidente della SIAC (Société Internationale des amis de Cicéron, www.tulliana.eu) ed è responsabile scientifico del sito Senecana (www.senecana.it). Ha in preparazione tre edizioni critiche (Calpurnio Flacco per Les Belles Lettres, Oratorum Romanorum fragmenta ab Octaviano Augusto usque ad Symmachum per Teubner, Rutilio Namaziano per la Fondazione Lorenzo Valla – Mondadori), una Storia della retorica greca e romana per Carocci Editore. Dirige la collana Roma Sinica. Mutual interactions between Ancient Roman and Eastern Thought della casa editrice De Gruyter. È stato autore anche di volumi scolastici per le case editrici Petrini e De Agostini e ha collaborato con Zanichelli, Lattes, Paideia, Loescher e La Scuola. Dirige la Gazette Tulliana, organo della SIAC. Per quanto riguarda il neolatino ha curato con gli allievi del suo seminario i volumi Auctores Latini Pedemontani. La produzione in lingua latina in Piemonte fra Ottocento e Novecento e Luigi Luciano: poesia ed erudizione latina tra Ottocento e Novecento entrambi per l’editore Dell’Orso. Una versione più ampia del curriculum e delle pubblicazioni si trova agli indirizzi http://www.unito.it/unitoWAR/page/dipartimenti8/D075/D075_personale_batch_BasicBook_Docenti_IT7?id=3262019 e https://unito.academia.edu/AndreaBalbo
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento Piazza San Francesco 19, CH-6600 Locarno T +41 (0)58 666 68 14 dfa.fc@supsi.ch www.supsi.ch/dfa