Ricerca corsi

Il colloquio motivazionale nel lavoro sociale

  • Codice
  • DEASS CS.55
  • Presentazione
  • Il corso prevede una presentazione di base del Colloquio Motivazionale (CM), come è stato elaborato e sviluppato da William R. Miller e Stephen Rollnick, a partire dal lavoro dello stesso Miller del 1983, seguito poi dalle tre edizioni del Manuale Motivational Interviewing (1991, 2002, 2013); e come viene applicato e approfondito nell’ambito del Motivational Inteviewing Network of Trainers (MINT Inc), l’organizzazione internazionale che raggruppa i formatori motivazionali. Il nucleo di tale impostazione consiste nella centralità della relazione tra operatore e cliente, nel riconoscimento del ruolo del cliente nella definizione del proprio percorso di cambiamento e di quello dell’operatore nella facilitazione di tale percorso. Nato nel mondo dell’alcologia e dell’addiction, il CM si è successivamente sviluppato in moltissimi altri campi sociali e sanitari, tutti caratterizzati dal nodo di fondo del cambiamento. L’applicazione del CM al lavoro sociale viene sviluppata da M. Hohman nel 2012 nel testo Motivational Interviewing in Social Work Practice. A differenza di impostazioni di marca direttiva e confrontazionale, secondo cui anche nel lavoro educativo e in quello sociale nelle sue varie forme il rapporto tra operatore e cliente è visto come unidirezionale e autoritario, il CM prevede che il ruolo del cliente sia attivo nel processo di cambiamento. Rispetto peraltro ad impostazioni “rogersiane”, centrate sul cliente, prevede che l’operatore abbia un orientamento al cambiamento che si traduce in un attivo sforzo di ottenere dal cliente affermazioni orientate in tal senso.
  • Obiettivi
  • Quello che caratterizza il CM è l’attenzione al dialogo tra i due protagonisti dell’incontro e al decisivo ruolo del cliente, protagonista del cambiamento al pari dell’operatore. Il CM si fonda su uno spirito informatore e su alcune abilità concrete, e tutta la didattica del corso muove lungo questo binario. Da questa impostazione deriva il percorso formativo, spiccatamente pratico e basato sull’interazione tra docente e partecipanti e tra i partecipanti tra loro, in posizione di protagonisti.
  • Destinatari
  • Operatori sociali, educatori e assistenti sociali, Responsabili Pratici, animatori, infermieri, personale socio-sanitario, psicologi, supervisori, medici.
  • Requisiti
  • Nessuno in particolare
  • Certificato
  • Attestato di frequenza
  • Crediti di studio
  • 2 ECTS
  • Programma
  • - Fondamenti del CM aggiornati alle più recenti evoluzioni della scena: presentazione e discussione con i partecipanti della potenziale utilità del CM nella loro pratica operativa - Le abilità del CM: presentazione e sperimentazione con role play e dimostrazioni; discussione degli esiti di tali sperimentazioni e le potenzialità e criticità rispetto al lavoro educativo e sociale - Elementi che possono aiutare a sviluppare un’ulteriore expertise sul CM nei vari campi di interesse - Spunti per una iniziale pratica di alcune delle abilità del CM
  • Durata
  • 32 ore-lezione
  • Responsabile/i
  • Serenella Maida, docente SUPSI, responsabile Formazione continua Lavoro sociale, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale
  • Relatore/i
  • Gian Paolo Guelfi, medico, specialista in Malattie Nervose e Mentali, opera in Servizi psichiatrici e per le dipendenze. Membro di Motivational Interviewing Network of Trainers Inc. Professore a contratto Scuola di specializzazione in Psichiatria Università di Genova. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche.
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 15 gennaio 2021
  • Date
  • 8-9 febbraio 2021 1-2 marzo 2021
  • Orari
  • 9.00-12.15, 13.30-16.45
  • Luogo
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale, Manno (Autopostale, fermata Suglio)
  • Costo
  • CHF 760.–. Tassa di certificazione e materiali didattici inclusi.
  • Osservazioni
  • Attestato di frequenza o, previo superamento esame finale, Certificato di frequenza con il riconoscimento di 2 crediti di studio ECTS, accreditabili all’interno dei seguenti percorsi formativi: Specializzazioni in Pedagogia sociale; Specializzazioni in Servizio sociale; CAS Il Responsabile pratico: ruolo e strumenti dell’accompagnamento formativo; CAS Approcci partecipativi nella promozione dello sviluppo del bambino.
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale Stabile Suglio, Via Cantonale 18 CH-6928 Manno T +41 (0)58 666 61 24/26 F +41 (0)58 666 61 21 deass.sociale.fc@supsi.ch www.supsi.ch/fc