Ricerca corsi

CAS Ambienti in Ascolto (AmAs). I paesaggi sonori attraverso lo studio dell’ambiente.

  • Codice
  • DFA AMAS
  • Presentazione
  • La conoscenza dell’ambiente passa attraverso il nostro corpo: se nell’epoca moderna la vista ha potuto sviluppare strumenti molto raffinati per immagazzinare, manipolare e interpretare i dati, l’udito costituisce una sfera del senso in cui la sperimentazione è ancora aperta. Il CAS si propone di esplorare le potenzialità dell’ascolto e del suono nell’ambito disciplinare dello Studio dell’ambiente. Ogni suono, infatti, reca con sé informazioni circa lo spazio in cui accade, può dirci qualcosa sui territori, i loro abitanti e le loro attività e contribuisce a creare con i luoghi un legame identitario, tanto da essere riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio immateriale e componente essenziale del paesaggio. Il concetto di paesaggio sonoro, introdotto da Murray Schafer negli anni Settanta, sarà al centro del percorso formativo del CAS, come chiave di accesso plurale allo spazio. Questo diventa così un “ambiente in ascolto” che coinvolge diverse discipline: dalla geografia alla musica, dalla storia alle lettere, dalle arti alle scienze. Il paesaggio sonoro può rappresentare un luogo carico di senso, connesso alla possibilità dell’evocazione e del ricordo e insieme dell’esplorazione e della scoperta del nuovo. Uno strumento didattico “inaudito”, per sensibilizzare gli studenti a un nuovo modo di percezione e conoscenza.
  • Obiettivi
  • Il CAS costituisce un nuovo curriculum congiunto tra Svizzera e Brasile con il supporto tecnico della FFHS. Al termine del CAS i partecipanti saranno in grado di scoprire la connotazione dei luoghi attraverso la dimensione sonora, superare il personale punto di ascolto considerando quello altrui, accrescere la consapevolezza del rapporto tra suoni e paesaggio come valore patrimoniale. Inoltre saranno acquisiti strumenti didattici che permetteranno di educare al senso del luogo attraverso il suono, trasferire le competenze apprese nella progettazione di itinerari didattici, utilizzare una pluralità di linguaggi espressivi e comunicativi nell’interazione con gli allievi.
  • Destinatari
  • Docenti del primo e del secondo ciclo della scuola dell’obbligo e docenti di scuola speciale.
  • Requisiti
  • Non sono necessarie conoscenze pregresse.
  • Certificato
  • Certificate of Advances Studies. Le modalità di certificazione sono descritte nel Piano degli studi del CAS.
  • Crediti di studio
  • 10 ECTS
  • Programma
  • Il CAS prevede un corso introduttivo (modulo 1) e diversi corsi di approfondimento legati ai diversi filoni tematici (modulo 2). Al raggiungimento dei 10 ECTS richiesti il docente ottiene il CAS.
  • Durata
  • Minimo 2 semestri.
  • Met. di insegnamento
  • Sarà privilegiato il lavoro sul campo (out door learning) e le metodologie attive con un'attenzione particolare alla personalizzazione dell'apprendimento e alla trasferibilità delle competenze acquisite al contesto scolastico di appartenenze.
  • Responsabile/i
  • Lorena Rocca, responsabile area ricerca, professoressa SUPSI in Didattica della geografia e in geografia umana presso l’Università di Padova.
  • Relatore/i
  • Vedi dettaglio singoli moduli.
  • Bibliografia
  • Rocca L. (2019) a cura di, I suoni dei luoghi. Percorsi di geografie degli ascolti. AMBIENTE, SOCIETÀ, TERRITORIO, vol. 1, p. 1-211, ROMA: Carocci Editore. Schäfer, R. M. (1985) Il paesaggio sonoro, Milano, Ricordi/Unicopli. Schäfer, R. M. (1992) Educazione al suono. 100 esercizi per ascoltare e produrre il suono, Ricordi.
  • Date
  • Vedi dettaglio singoli moduli.
  • Orari
  • Vedi dettaglio singoli moduli.
  • Luogo
  • Vedi dettaglio singoli moduli.
  • Costo
  • Gratuito per docenti cantonali e comunali.
  • Osservazioni
  • Corsi offerti nel 2021/2022 - DFA AMAS.1.4 Abbraccia i luoghi fatti dalle differenze - DFA AMAS.1.5 Discovery Milo. Alla scoperta dei luoghi della Regione del Lago Maggiore. Questo progetto è sostenuto finanziariamente da Movetia. Movetia promuove lo scambio,la mobilità e la cooperazione nella formazione, nella formazione continua e nell’animazione giovanile in Svizzera, in Europa e nel mondo. www.movetia.ch
  • Informazioni di contatto
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento Piazza San Francesco 19, CH-6600 Locarno T +41 (0)58 666 68 14 dfa.fc@supsi.ch www.supsi.ch/dfa
  • Informazioni
  • Prof. dr. Lorena Rocca Responsabile Area Ricerca Dipartimento formazione e apprendimento Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Piazza San Francesco 19 CH-6600 Locarno T +41 (0)58 666 68 04 / 68 55 F +41 (0)58 666 68 19 +41 79 59 88 616 lorena.rocca@supsi.ch www.supsi.ch/dfa http://www.paesaggisonori.supsi.ch http://www2.supsi.ch/cms/rumore-lontano/ http://www2.supsi.ch/cms/tsw/
Maggiori informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento
    Formazione Continua
    Piazza San Francesco 19, 6600 Locarno
    +41 (0)58 666 68 14
    dfa.fc@supsi.ch, www.supsi.ch/dfa
    CHE-108.955.570 IVA